Regione Marche: oltre 9 milioni di euro per l’efficienza e le rinnovabili nelle imprese.

La regione Marche, lo scorso 25 gennaio, ha approvato un nuovo bando Por Fesr 2014-2020 destinato ad incentivare l’efficienza energetica e le energie rinnovabili nelle imprese.

Dotazione finanziaria. Il bando mette a disposizione € 9.836.644,0.

Beneficiari. Possono accedere al Bando le Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI) che hanno sede o unità locale nel territorio delle Marche. Le imprese devono avere un codice ATECO primario compreso tra: B – Estrazione di minerali da cave e miniere; C – Attività manifatturiere; D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata; E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento; F – costruzioni; G – commercio all’ingrosso e al dettaglio; H – Trasporto e magazzinaggio; I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione; P– Istruzione (si veda il testo del bando per maggiori dettagli).

Entità e tipologia del contributo. Per le micro imprese il bando copre l’80% delle spese ammissibili (40% a tasso agevolato e 40% a fondo perduto), per le Piccole imprese il 60% (30% a tasso agevolato e 30% a fondo perduto), per le medie imprese il 40% (20% e 20%). La richiesta di finanziamento deve essere compresa tra un minimo di 20.000 e un massimo di 250.000 euro.

Interventi finanziati. Il Bando sostiene la progettazione e realizzazione dei seguenti interventi, che devono essere compresi tra quelli suggeriti dalla diagnosi energetica (eseguita secondo le specifiche del D.Lgs. 102/2014) o previsti dal sistema di gestione dell’energia conforme alla norma ISO 50001:

a) interventi finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica degli edifici nell’unità locale (rivestimenti; infissi, materiali per l’eco-edilizia, coibentazioni compatibili con i processi produttivi, ecc.) che migliorino di almeno due classi la prestazione energetica di ogni singola unità immobiliare;

b) Installazione/modifiche di impianti ed attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici nei cicli di lavorazione e/o di erogazione dei servizi, tali da determinare un significativo risparmio annuo di energia primaria. Sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza. Razionalizzazione, efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica ed illuminazione anche impiegati nei cicli di lavorazione funzionali alla riduzione dei consumi energetici (ad esempio motori a basso consumo, sistemi per il monitoraggio/gestione dei consumi energetici, building automation, recupero di calore da processi da forno, rifasamento elettrico, ecc..). Installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento la cui energia prodotta deve essere finalizzata solo per autoconsumo;

c) interventi di installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti a fonte rinnovabile per la produzione e la distribuzione dell’energia termica ed elettrica all’interno dell’unità produttiva, in abbinamento a un intervento efficientamento energetico. Per gli impianti fotovoltaici, il dimensionamento dovrà essere effettuato con riferimento a documentati fabbisogni annuali della sede oggetto di intervento..

Tutti gli interventi devono comportare un miglioramento dell’efficienza energetica quantificabile, in termini di risparmio annuo di energia primaria, in un valore uguale o superiore a 1,00 kWh per euro investito (per i consumi elettrici) a 2.5 kWh per euro investito (per quanto riguarda i combustibili), rispetto alla capacità produttiva preesistente. I progetti di efficienza energetica degli immobili riguardanti tutti gli interventi edili, compresi gli impianti ad esso associati, devono consentire un miglioramento di due classi energetiche dell’edificio.

Presentazione delle domande. La partecipazione al bando prevede la procedura “Just in time” (scadenza all’esaurimento delle risorse).

Le domande di accesso alle agevolazioni previste dal bando potranno essere presentate allo sportello dalle ore 12:00 del 28 febbraio 2018 tramite il sistema informativo SIGEF.

Per visualizzare e scaricare il bando clicca qui.

Titolo completo: Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza

Documenti:

Decreto_azione_12_1_aggiornato_12_01_2018.docx-1

allegati-1

Per maggiori informazioni:

Contatto: Attanasio Mogetta
Email contatto: attanasio.mogetta@regione.marche.it
Telefono contatto: 0718063944

Regione Marche Giunta Regionale (CF 80008630420) via Gentile da Fabriano, 9 – 60125 Ancona – tel. 071.8061
casella p.e.c. istituzionale : regione.marche.protocollogiunta@emarche.it